Aguaplano-Officina del libro su Facebook Aguaplano-Officina del libro su Twitter Aguaplano-Officina del libro su Instagram Aguaplano-Officina del libro su Medium
   € 12,00
 Condividi 
Enrico Terrinoni

Irlanda. Un romanzo incompiuto


2018
festina lente, 5

Isbn: 9788885803206
Pagine: 112



Tutta l’Irlanda – terra di poesia, di santi e di saggi, come ricordava Joyce – è un magnifico invito alla lettura e alla vita. Enrico Terrinoni, che dell’autore di Ulysses e Finnegans Wake è spericolato traduttore, raccoglie in questo libro alcuni fra i suoi numerosi scritti e articoli dedicati all’Isola di Smeraldo. Dai poeti più celebrati come W.B. Yeats e Seamus Heaney, ai romanzieri più visionari e incendiari – Bram Stoker, Jonathan Swift, Oscar Wilde – fino ai contemporanei come Barry McCrea e Colum McCann. Ma parlare di letteratura irlandese vuol dire, inevitabilmente, parlare anche di politica, religione, utopie, in un intreccio di storie che attraversano scioperi e rivolte, radicalismi, l’indipendenza, i ruggiti turbocapitalistici della Tigre Celtica e le mille affascinanti e cruciali contraddizioni di un popolo.
Enrico Terrinoni è Professore Ordinario di Letteratura Inglese e Presidente del Corso di Laurea in Traduzione e Interpretazione per l’Internazionalizzazione dell’Impresa all’Università per Stranieri di Perugia. È stato Government of Ireland Scholar all’University College Dublin, Mendel Fellow all’Indiana University e Keough-Naughton Visiting Scholar alla Notre Dame University. Ha tenuto lezioni e conferenze in più di venti università. Autore di Occult Joyce (2008) e James Joyce e la fine del romanzo (2015), ha tradotto e curato l’Ulisse (Premio Napoli per la Lingua e la Cultura Italiana, 2012) e, con Fabio Pedone, il Finnegans Wake (Premio Annibal Caro). Tra gli autori da lui tradotti, Oscar Wilde, Edgar Lee Masters, Nathaniel Hawthorne, Muriel Spark, Brendan Behan, Alasdair Gray.
©Copyright 2009-2018 - Tutti i diritti riservati